In questa prima fase viene richiesto di configurare :

  • titolo interno del mailing
  • oggetto
  • lista di iscrizione

E inoltre, opzionalmente, di inserire:

  • funzionalità di condivisione della tua mail sui social network.
  • codice di tracciamento di Web Analytics della email che si sta inviando.

1. Titolo interno

Il titolo interno del mailing è un semplice identificativo dell’invio e non verrà in alcun modo visualizzato dai contatti finali. È il nome con il quale potrai successivamente identificarlo nell’elenco campagne email. Il nome del mailing è sempre obbligatorio e non possono esistere due email con lo stesso nome.

2. Oggetto del mailing

Riassume il contenuto della newsletter. L’oggetto è un campo obbligatorio e sarà visualizzato come oggetto della tue email dai destinatari.
È un elemento molto importante per il successo di una campagna email ed è dunque consigliabile pensarne uno che possa riassumere il contenuto del messaggio e allo stesso tempo invogliare i destinatari ad aprire l’email. È comunque possibile tornare a modificare l’oggetto dell’email in qualsiasi momento.
È possibile personalizzare l’oggetto dell’email inserendo al suo interno i campi anagrafici dei destinatari (solo nel caso in cui nome e cognome dei contatti siano stati importati in rubrica unitamente agli indirizzi email).

3. Lista

Qualora si utilizzassero più liste è richiesto di selezionare la lista di riferimento. La lista stabilisce infatti delle impostazioni base dell’email (per maggiori informazioni consulta Settaggi liste email ).

4. Share Social

Selezionando questa opzione permetterai ai tuoi contatti di condividere il contenuto della tua email sui loro account Facebook, Twitter, Google+ e Linkedin in un clic.

5. Web Analytics

Per chi fosse interessato è possibile inserire un codice di tracciamento di Web Analytics.
Questo codice permette di tracciare i clic sui link inseriti nell’email tramite sistemi di Web Analytics terzi, con lo scopo di monitorare l’efficacia delle proprie campagne di email marketing (pagine visitate, conversioni, ecc.). Per utilizzare questa funzione inserisci nell’apposito box il codice fornito dal proprio strumento di Web Analytics e Mobyt lo aggiungerà automaticamente a tutti i link presenti nel messaggio email.

Esempio di codice di tracciamento web analytics:

?utm_campaign=SerateCinema&utm_medium=referral&utm_source=email (esempio riferito a Google Analytics)

All’interno dello strumento di web analytics sarà dunque possibile visualizzare i dati relativi alle visite arrivate su quello specifico link così contrassegnate:

mezzo di provenienza = referral
sorgente = email
campagna = SerateCinema

Infine clicca sul bottone PROCEDI per passare allo step 2: Templates →