SMS Marketing & Services, Email marketing e tutte le news sul Mobile marketing.

Mobyt Blog

Mobile marketing e comunicazione digitale per aziende

L’SMS compie 25 anni, proprio a Natale!

SMS compie 25 anniL’SMS compie 25 anni. Ebbene sì, è nato nel 1992 ma non tutti sanno in che modo, né come negli anni si è evoluto, diventando un vero e proprio strumento di business, ma anche che la sua crescita non si è conclusa e continua ad evolversi.

Natale 1992: viene inviato il primo SMS

L’SMS deve la sua nascita proprio al Natale. Di fatto, fu il 3 Dicembre del 1992 che un ingegnere, tale Neil Papworth, inviò il primo short messageaugurando un “Buon Natale” ad un suosms_image collega. Certo i primi veri SMS avrebbero iniziato a circolare solo dal 1993 e si sarebbero diffusi massicciamente negli anni successivi, ma era l’inizio di una rivoluzione nel modo di comunicare.

Anni 2000: l’SMS è lo strumento per eccellenza per la comunicazione P2P

Dal 1992 l’SMS ne aveva fatta di strada e negli anni 2000 era già diventato lo strumento più utilizzato per comunicare da persona a persona (Person2Person), basti pensare che già a metà del 2004, era stato registrato un volume di traffico annuo in tutto il mondo di circa 500 miliardi di SMS. Un successo, insomma, che ha permesso all’SMS di diventare uno strumento di uso quotidiano per tutti.

Dal 2012 in poi: l’SMS è lo strumento preferito per la comunicazione B2c

Con il passare del tempo e il diffondersi sempre più massiccio delle connessioni internet da cellulare, l’SMS ha lasciato spazio ai servizi di messaggistica istantanea, non senza assumere un nuovo ruolo dominante nella comunicazione Business to Consumer. Negli anni, quindi, le aziende, complice anche la digitalizzazione, hanno iniziato ad utilizzare sempre di più gli SMS, sia di tipo transazionale, che di tipo promozionale, consapevoli dei grandi vantaggi che possiede. Tutt’oggi, nel solo mese di Novembre 2017, il Gruppo Mobyt ha inviato 15 milioni di SMS in un solo giorno, complice il Black Friday. Questo non fa altro che confermare il ruolo primario di quelli che, ormai, sarebbe riduttivo definire messaggini. Si tratti di strumenti di business a tutti gli effetti.

 

SMS compie 25 anni - Esempio RCS

RCS and beyond…

E il futuro? Le prospettive sembrano rosee, stando anche all’ultimo report del colosso della telefonia Telefonica, l’invio di SMS professionali da parte delle aziende dovrebbe crescere ancora di più entro il 2025, il che significa che saranno sempre di più le multinazionali ma anche le aziende locali che utilizzeranno l’SMS per comunicare in modo efficace con i propri clienti. Ma c’è più, infatti in futuro arriveranno anche gli RCS ovvero Rich Communication Services, discendenti diretti degli SMS. Con l’RCS le aziende potranno inviare messaggi più accattivati e customizzati ai propri clienti, nonché automatizzare le conversazioni con loro, grazie ai Bot. E se l’SMS compie 25 anni, non c’è dubbio che proprio non li dimostra.