SMS Marketing & Services, Email marketing e tutte le news sul Mobile marketing.

Mobyt Blog

Mobile marketing e comunicazione digitale per aziende

Database SMS ed EMAIL di alta qualità: un asset fondamentale

database di alta qualità ecco come crearli

Per molte aziende, quelle di servizi in testa, il Database è diventato ormai uno degli asset più importanti. Ampio o ristretto che sia però, la caratteristica primaria che questo deve avere è l’alta qualità. E’ sempre più diffusa la prassi di acquistare database da terze parti, il che non è affatto un male quando magari si è agli inizi e da qualche parte si dovrà pur cominciare (e per farlo è consigliabile rivolgersi sempre a partner affidabili che forniscano database profilati e consensuati per  invio di SMS pubblicitari professionali). Ciò non toglie che avere un database di alta qualità primario è imprescindibile.

Si tratta quindi di costruire nel tempo una propria base dati sicura, in cui ci siano delle informazioni che sono state aggiunte nel tempo, sicure perché sono state raccolte con pazienza e costanza dall’azienda stessa. Avere un database di qualità permetterà a chi vuole utilizzare l’SMS o l’EMAIL nel proprio piano marketing, avvalendosi di una piattaforma professionale come quella Mobyt, di avere successo con le proprie campagne e, come vedremo, di indirizzare in maniera corretta i propri budget.

Ma da dove si parte? Come si fa a costruire un database di alta qualità?

Le azioni su cui concentrarsi sono tre ovvero, i dati vanno:

  1. Acquisiti
  2. Migliorati
  3. Aggiornati

database di alta qualità ecco come costruirli

1) Innanzitutto c’è da capire quale sia la modalità migliore di acquisizione dei dati. Potrà trattarsi sia di un form accattivante presente sul proprio sito aziendale/e-commerce o anche sui propri social network; oppure si potranno prevedere attività di acquisizione offline, per esempio in store (il tutto nel rispetto delle vigenti normative sulla privacy, ne avevamo parlato qui) o ancora a fiere ed eventi.

2) Una volta acquisiti, questi dati vanno migliorati, cioè nel tempo devono essere aggiornati con nuove informazioni che andranno per l’appunto ad aggiungere valore al contatto stesso. Una delle informazioni più importanti può riguardare il fatto che quel contatto sia o meno diventato successivamente un cliente e che quindi abbia o no acquistato il servizio offerto dalla propria azienda.

3) È fondamentale che i dati siano tenuti vivi: il cliente può essere ricontattato e il database di alta qualità può essere aggiornato con informazioni nuove, gli si possono sottoporre interviste e quindi ampliare la mole di informazioni disponibili su di lui.

Quali vantaggi con un Database di alta qualità?

Innanzitutto un buon Database serve a:

  • Analizzare le performance delle proprie campagne ed ottimizzarle nel tempo. Con un Database di alta qualità ed aggiornato si potrà capire, grazie alle dovute analisi, quali sono stati i risultati ottenuti a fronte di una certa operazione di marketing e programmare strategicamente le prossime mosse, di modo che i risultati positivi ottenuti continuino ad essere tali ed anzi aumentino nel tempo. 
  • Permette di differenziare il messaggio colpendo il target in maniera più segmentata e dunque più efficiente. Se si vuole lanciare una nuova campagna ed ottenere il massimo dei risultati con un occhio ai costi, sarà solo grazie all’analisi di un database benI 3 vantaggi di un Database di Alta Qualità costruito ed aggiornato che si potranno estrarre le informazioni più importanti e capire, magari, a chi inviare l’SMS e a chi l’EMAIL, a seconda delle ultime attività del cliente e di quanto potrebbe essere redditizio. Per esempio si potrà prevedere un budget più cospicuo per i clienti che sono stati attivi ultimamente, inviandogli un SMS e, invece, investire di meno per quei clienti che già da un po’ non effettuano acquisti, utilizzando in questo caso l’EMAIL, più economica rispetto all’SMS. Così facendo tutti verranno contattati ma con modalità, costi e, di conseguenza, ROI di tipo differente.
  • Garantire sempre il maggior grado di risposta, visto che i destinatari conoscono già l’azienda e dunque sono ben disposti a ricevere comunicazioni, avendo fornito loro stessi il proprio consenso a riceverle. In poche parole quindi le possibilità di essere letti e recipiti aumentano considerevolmente.

Ricapitolando quindi, avere un database oggi è fondamentale ma averne uno prioritario, di un certo valore, lo è ancora di più. Costruire un database di alta qualità richiede tempo e costanza ma, alla fine, ripagherà di tutti gli sforzi fatti.