MOBYT BLOG

MOBILE MARKETING E COMUNICAZIONE DIGITALE PER AZIENDE

Come scegliere i colori giusti per le newsletter

colori giusti per le newsletter come sceglierli

Decidere di inviare una newsletter ai propri clienti significa compiere un passo importante nella propria strategia di comunicazione. Confezionarla non è molto complesso (specialmente con l’editor drag & drop di Mobyt) ma idearla può rivelarsi arduo. Una delle prime decisioni da prendere ricade sulla scelta del colore o dei colori più adatti: vediamo insieme alcuni dati e suggerimenti interessanti per scegliere i colori giusti per le newsletter da inviare ai propri iscritti

La newsletter? Viene scansionata visivamente!

È stato dimostrato che molti utenti più che leggere la newsletter, la scansionano visivamente. Ecco che quindi uno degli elementi più importanti e che può fare in modo che la newsletter venga poi letta per davvero, è il colore che decidiamo di usare per la grafica. Come si può vedere nell’infografica sottostante, infatti, le informazioni visive hanno un accesso diretto e molto più veloce al nostro cervello.colori giusti per le newsletter infografica 1Il cosiddetto visual content -o contenuto visivo- è quindi fondamentale e una delle prime decisioni da prendere a riguardo è scegliere i colori giusti per le newsletter che stiamo per inviare ai nostri clienti perché sarà un elemento di influenza.

Insomma il colore scelto può sancire il successo o meno dell’EMAIL. Se i colori sono sbagliati e non aderenti all’immagine del brand o a quello che si sta cercando di comunicare, l’EMAIL può risultare poco attraente o leggibile, vanificando il lavoro fatto.

Colori giusti per le newsletter: ad ognuno il suo significato

Se quindi l’occhio vuole la sua parte e anzi, il colore è un sicuro elemento di successo o insuccesso della newsletter, allora si dovrà fare molta attenzione alla composizione grafica dell’email.

Di norma la struttura della newsletter viene concordata in fase iniziale, dopo di che poi resta la stessa per molto tempo; solitamente si evita infatti di cambiarla spesso e di mandare quindi in confusione l’utente. Utilizzare sempre la stessa struttura di base crea un senso di familiarità lato cliente ma permette anche di essere veloci nel comporla ogni volta, lato azienda.

Una volta stabilita la struttura quindi, la decisione successiva ricadrà sui colori da usare, e questo è invece un elemento che può cambiare nel tempo o a seconda dell’obiettivo della comunicazione.

Per questo è importante tenere a mente che ogni colore ha un preciso significato e, per questo motivo, trasmetterà delle sensazioni diverse all’utente. La scelta dovrà ricadere su colori che non solo quindi daranno le sensazioni giuste a chi legge rispetto al messaggio che si vuole comunicare ma che si abbinino anche bene ai colori istituzionali, per creare un insieme armonico e piacevole da leggere.

Lasciamo alle infografiche il compito di spiegare la psicologia del colore nel marketing quindi i significati che hanno i diversi colori e, di conseguenza, quando usarli.

colori giusti per le newsletter psicologia del colore 1

colori giusti per le newsletter psicologia del colore 2

Scegliere i colori giusti per le newsletter: 4 step

Appresi quindi i significati di ogni singolo colore resta da capire come fare a sceglierli.

Quali elementi si devono valutare?

Vediamoli insieme:

  1. Innanzitutto tenere a mente quali sono i valori del proprio brand, la personalità e il messaggio che si desidera comunicare.
  2. Cercare di capire quale colore o combinazioni di colori possano veicolare meglio il nostro messaggio, sempre senza dimenticare di scegliere colori che si abbinino anche ai servizi o prodotti che offriamo.
  3. Ricordare che è importante non scegliere un unico colore ma una palette di colori da utilizzare insieme. Allo stesso tempo è bene evitare di usare troppi colori, perché stimolerebbero eccessivamente l’utente.
  4. Essere coerenti nei colori utilizzati su tutte le piattaforme, quindi fare in modo che in ogni comunicazione ci sia coerenza rispetto ai colori scelti e che quindi siano presenti del tutto o in parte i colori istituzionali, in modo da creare continuità.

Fare un buon lavoro con la propria newsletter non è quindi un gioco da ragazzi ma di sicuro, conoscendo queste norme, diventa più semplice dare un’impostazione corretta al proprio lavoro e, soprattutto, scegliere i colori giusti per le newsletter della propria attività.

 



Email Marketing