MOBYT BLOG

MOBILE MARKETING E COMUNICAZIONE DIGITALE PER AZIENDE

Aumentare le vendite online durante la chiusura dei negozi

Strategie per aumentare le vendite online

Il mondo del retail è cambiato drasticamente negli ultimi anni, vedendo l’e-commerce prendersi una fetta sempre più grande di mercato. Si stima che gli italiani che acquistano online siano ben 38 milioni, ovvero il 62% della popolazione. Questo numero è in continua crescita e dovrebbe arrivare a quota 41 milioni entro il 2023 (Netstrategy). Con questi dati alla mano è necessario prendere coscienza del cambiamento e adattarsi ad esso. Per questo abbiamo deciso di dedicare un post a come aumentare le vendite online, soprattutto durante un periodo di chiusura dei negozi, come quello in cui ci troviamo oggi.

Come aumentare le vendite online

Le strategie che si possono mettere in atto per aumentare le vendite online sono molteplici. L’emergenza che stiamo vivendo però ha posto nuove sfide. Infatti al momento siamo di fronte alla chiusura di quasi tutti i negozi, ad esclusione di alimentari, farmacie e altri beni di prima necessità. Per chi è stato costretto a chiudere, riuscire a spostare il traffico fisico in negozio, sul loro sito online è essenziale per evitare gravi perdite in termini di fatturato. Ovviamente l’abilità di adattarsi e reinventarsi, sia alle circostanze esterne, sia ai cambiamenti comportamentali dei clienti, è un elemento chiave per continuare ad avere un’attività di successo. Concretamente vediamo quali strategie possono essere intraprese.

Differenziare gli investimenti

semplicità landing page

La chiusura dei negozi porta ad accentuare una tendenza che c’è da anni: gli acquisti online. Di conseguenza aumentare le vendite online sul proprio sito diventa essenziale per continuare a vendere i propri prodotti. Se non si ha un sito internet questo potrebbe essere un blocco non indifferente. In questo caso consigliamo di avvalersi di strumenti alternativi. La creazione di landing page ad hoc aiuterà a dare visibilità delle iniziative che si stanno intraprendendo e mitigheranno il problema di non avere un sito internet. Anche la creazione di una pagina Facebook da dove poter comunicare con la propria clientela è uno strumento prezioso.

Se si ha già un sito internet, allora la strategia migliore è quella di investire in diverse attività digitali per aumentare il traffico e possibilmente le vendite online.

  • Investire in Google Ads o Facebook Advertising: questi canali hanno costi contenuti e aiutano ad aumentare il traffico verso il proprio sito
  • Lanciare un programma fedeltà: può sembrare strano, ma offrire un sconto da utilizzare sul prossimo acquisto o una raccolta punti per poter ottenere uno sconto più consistente o un omaggio sono strategie che aiutano ad aumentare le vendite e rendere fedeli i clienti
  • Comunicare tramite email: questo strumento è davvero flessibile e offre la possibilità di comunicare varie informazioni, dalle offerte, alle classiche newsletter informative, tutte con l’obiettivo di mantenere alto l’interesse per la propria attività

Seguire i cambiamenti negli acquisti

Il fatto di non poter viaggiare porterà le persone a modificare ulteriormente le loro abitudini di acquisto. Non potendo prenotare viaggi e weekend fuori porta, molto probabilmente cercheranno di rendere la propria casa il più confortevole possibile. Per questo potremmo vedere un aumento di acquisti di casalinghi, vestiti comodi, elettrodomestici e qualsiasi altro prodotto possa creare comfort.

Non solo, non potendo uscire a mangiare, molto probabilmente si vedrà un aumento di ordinazioni online con conseguente richiesta di consegna presso il domicilio. Questo potrebbe offrire a ristoratori, gestori di locali, bar e gelaterie l’opportunità di riorganizzarsi in modo da soddisfare le richieste dei propri clienti. Creare una partnership con un’azienda che si occupa di consegne, oppure assumere una persona che gestisca le consegne a domicilio potrebbe essere un ottimo investimento.

Se infine si ha già un sito e-commerce ben funzionante, consigliamo di potenziare il reparto che si occupa del magazzino e delle spedizioni. Questo per far fronte a una maggiore richiesta di consegne. Moltissime aziende poi potrebbero offrire la spedizione gratuita su ordini superiori a una determinata cifra, così da incoraggiare ulteriormente gli acquisti online.

Comunicare le proprie iniziative

Potrebbe sembrare scontato, ma mantenere vivi i canali di comunicazione è essenziale. Qualsiasi iniziativa si intraprenda, se non comunicata, diventerà vana. Tenendo sempre in considerazione il proprio target di riferimento e le nuove esigenze e trend, è possibile sia continuare ad usare i canali di comunicazione consolidati, come l’email marketing, sia testarne di nuovi. L’SMS in questo senso potrebbe davvero essere un canale utile da inserire nel proprio marketing mix, soprattutto quando si ha necessità di comunicare informazioni urgenti.

Se desiderasse aiuto nella gestione del suo piano di comunicazione durante questo periodo, non esiti a contattarci.



News da Mobyt