MOBYT BLOG

MOBILE MARKETING E COMUNICAZIONE DIGITALE PER AZIENDE

13 suggerimenti per rendere efficace l’oggetto dell’Email (parte 2 di 2)

Nel post precedente abbiamo introdotto le motivazioni per cui l’oggetto Email rappresenta un elemento fondamentale per decretare il successo di una campagna di Email Marketing.

L’oggetto è parte integrante della campagna, è l’elemento che anticipa i contenuti del messaggio ed è il facilitatore nel selezionare i messaggi da aprire.

Abbiamo selezionato per voi altri 7 suggerimenti che vi saranno utili nella stesura dell’oggetto email perfetto.

oggetto Email

7) Comanda

Alcune persone rispondono meglio a istruzioni dirette. Se la tua Email ha una call to action diretta, come per esempio incoraggiare le persone a comprare biglietti per un evento, non aver paura a far sì che il tuo oggetto lo riveli.

8) Inserisci un elenco di spunti utili

Hai probabilmente notato come oggi siano popolari i post elenco. Se no, ti basterà guardare il titolo di questo post!

Le persone amano le liste perché ci permettono di capire grandi e complicati concetti tramite una serie di parti più piccole. Usa una lista nel tuo oggetto email come modo di far capire ai tuoi utenti che il tuo contenuto è ben organizzato e facile da digerire.

9) Prometti

Chiunque abbia un quoziente di curiosità più alto della media può essere incuriosito e motivato ad aprire una Email con un oggetto che esprima una promessa.
Massima attenzione però, usare un oggetto di tipo promessa richiede assolutamente di soddisfare le aspettative del destinatario con informazioni che almeno in parte soddisfano la sua curiosità.
Il prodotto/servizio che stai offrendo deve, invece, completamente soddisfare la promessa.

10) Stagionalizza

Approfitta della stagionalità per attrarre il destinatario. Gli oggetti di tipo stagionale fanno riferimento a una festività o periodo dell’anno e rappresentano un elemento molto forte per aumentare l’efficacia della tua campagna di Email marketing.

11) Targettizza e localizza

Quando puoi targhettizza. Per creare un buon oggetto email devi sapere due cose: chi è il tuo target e cosa puoi offrire al tuo target che non può ottenere da nessun altro.
Offerte, o notizie, specifiche per posizione geografica aumenteranno il tasso di apertura: segmenta gli iscritti alle tua liste e adatta l’oggetto alla loro città, ad esempio Offerte speciali a Ferrara.

12) Fai un annuncio

Condividere un annuncio su qualcosa di nuovo sulla tua azienda farà sentire i Clienti come se fossero i primi a conoscerlo e li motiverà a leggere l’Email per sapere tutti i dettagli.

13) Tempismo

Inviare una Email al momento giusto con il giusto oggetto! Per esempio, inviare una Email per pubblicizzare una happy hour verso le 17:00, quando la maggior parte delle persone sta per uscire dal lavoro.

 

L’oggetto email e i filtri antispam

Come se non fosse già abbastanza mettere in atto i suggerimenti elencati e trovare il nostro oggetto originale e capace di attrarre il destinatario, si aggiunge la complicazione su come superare i filtri antispam.

Vediamo cosa è meglio evitare:

NON ABUSARE DEL MAIUSCOLO!!! Anzi, usa le maiuscole in base alle regole grammaticali. Scrivere: “APRI ORA PER UNA PROVA GRATUITA” non ti farà ottenere più aperture, anzi, avrà il risultato opposto.

Non usare punti esclamativi ripetuti.

Non essere troppo aggressivo. Evita un linguaggio da promozione come Compra ora o Gratis. Concentrati sulla promozione, prova a offrire la tua competenza e condividere informazioni che il tuo pubblico troverà utile.

– Non indicare mai un mittente generico o con errori ortografici.

 E ora tocca a te, sperimenta!

Dai un’occhiata alla tua inbox, e poni l’attenzione su quali Email hai aperto.
Metterti nei panni dei tuoi contatti è uno dei modi migliori per scrivere un oggetto vincente.



Email Marketing